ci sono domande?

(una sorta di BREVE TRATTATO A USO DI CHI CI VORREBBE SOTTOPORRE (E HA SOTTOPOSTO) UN MANOSCRITTO)

 

01. Partiamo dalle basi. Scrivo e vorrei che la vostra Agenzia mi rappresentasse. Come funziona?

Puoi visitare la nostra pagina Manoscritti dove troverai un countdown che indica quanto manca alla prossima apertura delle selezioni. Di norma si tratta del primo lunedì di ogni mese, alle ore 8.30 del mattino. A quell'ora, e per pochi minuti soltanto, comparirà un form apposito, che puoi utilizzare per sottoporci gratuitamente il testo a cui stai lavorando o che hai finito di scrivere. Ci scrivi di te, di cosa hai in mente, ci alleghi il testo e schiacci INVIO.

02. Ho un altro agente, di cui però non sono soddisfatto perché passa metà del suo tempo a pesca. Posso rivolgermi a voi?

Sì, ma solo quando il tuo contratto in essere con l'altra Agenzia giunge al termine. E quando l'altro agente ha messo via l'attrezzatura da spinning e ha preso atto della tua disdetta. Non ci piace portare via gli autori ai colleghi (come non ci piace farceli portare via).

03. Ho fatto tutto come dite. Ma come posso essere sicuro che abbiate ricevuto tutto?

Se hai fatto tutto correttamente il sistema ti invia in automantico una mail di conferma che più o meno dice così:

Grazie! Abbiamo ricevuto il tuo manoscritto. Entro 6 settimane circa ti forniremo il nostro responso, qualunque dovesse essere l'esito della tua candidatura.

 Se non l'hai ricevuta allora abbiamo un problema. Scrivici e verifichiamo.

04. Dite che non vi arriva perché ve l'ho mandato in .dwg?

Siamo editor, non architetti o geometri, però il nostro sistema è abbastanza elastico, quindi qualsiasi formato più o meno standard di elaborazione testi è bene accetto (DOC, DOCX, PDF, RTF, ODT, TXT, etc...); ma anche se ce lo mandate in DWG arriva comunque. Ma se la forma non rappresenta un discrimine, è pur vero che un testo ben formattato e in un carrattere leggibile agevola il nostro lavoro.

05. Ho scritto uno YA steampunk con venature gore. Quali generi trattate?

Siamo onnivori, non abbiamo preclusioni verso alcun genere, nemmeno il più stravagante. Anzi, quella che stiamo componendo è una squadra all'insegna della biodiversità, che abbraccia tutti i generi della narrativa e della non-fiction. Unica eccezione è, purtroppo, la poesia.

06. Perché non trovo il form. Come posso fare?

Lo avevamo già detto alla 1, però ripetiamolo che non nuoce mai. Ogni mese siamo in grado di prendere in considerazione un massimo di 40 manoscritti. Raggiunta questa quota al posto del form troverai un'indicazione precisa del giorno in cui riapriremo le selezioni. Non alle 0.01, perché siamo persone normali e anche a noi piace dormire, ma alle 8.30. Non vuoi aspettare: salta la fila e vai alla domanda 13.

07. Certo che ce la fate sospirare. 40 non vi sembrano un po' pochini?

Al momento l'Agenzia è ancora un laboratorio artigianele. E i libri ci piace leggerli davvero, tutti. Perché riteniamo che ogni valutazione vada fatta prima di tutto sul testo. Quindi 40, al momento, è il numero massimo che siamo in grado di gestire.

08. Ma io mi logoro nell'incertezza. Rispondete anche in caso di esito negativo?

Proprio per impedirti di riprendere a fumare mettiamo a disposizione di ciascun aspirante autore una pagina personale, protetta da password, tramite la quale è possibile vagliare lo stato di avanzamente della propria candidatura. L'iter si conclude, salvo imprevisti nel giro di 30-40 giorni, con una proposta di contratto oppure con un diniego, né carino né tanto meno articolato, ma sufficiente a toglierti dal limbo del dubbio.

09. Prenderete i soliti raccomandati. Come avviene la scelta dei manoscritti?

La nostra selezione è basata sulla qualità della proposta, e null'altro. Ma i testi che scegliamo devono rispondere a tutti i requisiti che trovate indicati, ovvero devono essere lavori capaci di rivolgersi al più ampio pubblico possibile ma che siano in grado di essere comunque facilmente riconoscibili, e a loro modo unici.

10. Sono passate 6 settimane esatte dall'invio. Mi telefonate voi stasera?

Abbiamo quasi sicuramente finito di leggere, e manca poco a una decisione finale. Ma non significa che l'abbiamo già presa. Dobbiamo discuterne internamente e capire come procedere. Magari ci hai folgorato e riceverai una nostra telefonata, ma è anche possibile che il tuo testo venga rifiutato oppure inviato a un lettore esterno per un secondo parere. Se hai dubbi, a questo punto sei autorizzato a scriverci.

11. Ovviamente il mio libro è stato scartato. Posso mandarvene un altro? Anzi, posso mandarvene già un altro anche se il giudizio non è ancora arrivato.

Cominciamo dalla seconda domanda: la risposta è un categorico NO. Non aiutate nessuno: né noi, gravandoci di lavoro ulteriore, magari inutile, e confondendoci le idee, né voi, che così facendo rischiate di apparire i primi a non avere le idee chiare sulla qualità del vostro lavoro, instillandoci dubbi, né i vostri colleghi autori, cui togliete magari la possibilità di invio. Se invece hai già ricevuto un rifiuto, nulla ti impedisce di approfittare di una delle prossime finestre di invio per mandarcene un altro (non lo stesso, ricicciato). Chi la dura la vince.

12. Un semplice NO mi sembra troppo poco, mi piacerebbe che il vostro giudizio fosse un po' più ampio.

Purtroppo per chi si avvale del servizio di invio gratuito non forniamo motivazione alcuna. Ci rendiamo conto di quanto potrebbe essere utile nel percorso di un autore, ma purtroppo non ci è possibile formulare gratuitamente giudizi individuali sulle opere che non passano la prima selezione.

13. Anche se voi non mi volete io voglio assolutamente avvalermi di voi. Come posso fare?

L'Agenzia mette a disposizione di autori e editori un'articolata serie di servizi a pagamento. Qualcosa da fare insieme lo troviamo.

14. Incredibilmente invece il mio libro vi è piaciuto. Cosa accade ora?

Ti mandiamo una bozza di contratto, la leggi; se ti sta bene la bozza diventa un contratto vero e proprio, che firmeremo. A quel punto iniziamo, insieme, la fase di revisione e editing. E solo quando il libro sarà cotto a puntino lo lo presentiamo agli editori che riterremo di volta in volta adatti.

15. Iniziamo a lavorare insieme sul testo. Cosa accade se cambiate idea?

Non possiamo cambiare idea. Abbiamo firmato un contratto.

16. Ho passato la selezione, evviva. Questo vuol dire che il mio manoscritto sarà pubblicato?

Una volta finita la revisione spetterà agli editor delle varie case editrici decidere se offrirti un contratto di edizione, e quindi se il tuo libro verrà pubblicato, oppure no. Il nostro obiettivo sarà quello di costruire un pubblico, e ti metteremo a disposizione tutte le nostre conoscenze editoriali, avrai tutto il nostro supporto strategico e i migliori strumenti tecnologici per poterlo fare.

17. Io posso parallelamente proporlo a delle case editrici o ad altri agenti, oppure è solo compito vostro?

Decisamente no, è solo compito nostro. Tu a quel punto dovresti solo preoccuparti di fare l'autore.

18. Sarei quindi legato a voi da un'esclusiva. Ha una durata temporale?

Firmeresti un contratto di esclusiva, la cui durata può variare dai 18 ai 36 mesi, anche in funzione del grado di prontezza dei testi. Tendiamo a prediligere contratti lunghi perché riteniamo che stabilire con gli autori un sodalizio possa essere di beneficio per entrambi.

19. Mi trovate un editore, ma io ne voglio a tutti i costi un altro. Devo accettare per forza quello che mi proponete?

Noi riceviamo le offerte e le valutiamo insieme all'autore; possiamo consigliarti, ma poi l'ultima parola sempre e comunque a te.

20. Offrite molti servizi, anche a pagamento, giustamente. Ma a me non chiederete mai soldi, vero?

Come tutte le agenzie offriamo anche servizi a pagamento, agli editori come agli aspiranti autori. Ma a chi è autore dell'agenzia non chiediamo nulla se non la nostra percentuale sugli eventuali contratti di edizione.